Di cosa è fatto il Kebab? 5

Di cosa è fatto il Kebab?

Polmoni, cuore, lingua, occhi, ossa, scarti di macelleria e una quantità enorme di grasso animale.

Forse era meglio non venire mai a sapere com’è fatto veramente un kebab, specialmente se il suo sapore vi piace.

Questo è il risultato di un’analisi condotta in Inghilterra, da un pool di scienziati e nutrizionisti. Più del 50% dei Kebab contiene carne diversa da pollo o vitello: ma la maggioranza dei kebab sono un miscuglio di carni diverse, tra cui pecora, maiale, tacchino, pollo.

Leggi anche:

Il dato allarmante è che nel 9% dei casi, gli scienziati non sono riusciti ad indivuare con chiarezza la natura della carne utilizzata nel processo di triturazione.

Un kebab, inoltre, contiene tra il 98% e il 277% della quantità giornaliera di sale accettabile: oltre questa soglia la salute di un essere umano è a rischio.

All’interno di un singolo kebab ci sono tra le 1.000 e le 1.990 calorie (senza considerare le verdure e le salse), senza considerare che ogni kebab contiene tra il 148% ed il 346% della quantità di grassi saturi assimilabili giornalmente da un essere umano.

In quasi tutti i kebab analizzati durante lo studio, si sono riscontrati batteri tipo l’Escherichia Coli (un battere che espelliamo con le feci, ndr) e lo Staphylococcus Aureus.

Leggi anche:

Kebab, ecco di cosa è fatto

Polmoni, cuore, lingua, occhi, ossa, scarti di macelleria e una quantità enorme di grasso animale.

Fonte Articolo

5 thoughts on “Di cosa è fatto il Kebab?

  1. Fabio Nov 29,2013 11:40

    La domanda è molto attuale e interessante. Peccato che le fonti da cui l’articolo viene scritto non vengono citate!!! Quindi non possiamo verificare se che è scritto nell’articolo sia vero o inventato si sana pianta per fare “notizia”!!

    • Neb Nov 29,2013 11:49

      Ciao Fabio!
      In rete si trovano diversi pareri contrastanti.

      Quello che seocndo me è fuor di dubbio, è che si tratta di un pasto TROPPO calorico e TROPPO salato.
      Inoltre, essendo composto da un “impasto” derivante da diversi tipi di carne, è facile che un produttore poco onesto mischi carne di dubbia qualità o provenienza.

      Inoltre è noto che diverse attività (non tutte ovviamente) curino “troppo poco” l’igiene e la manutenzione delle macchine

  2. F.T. De Nardi Nov 30,2013 16:59

    Io sono un grande amante del kebab. Che devo dire, ne ho mangiati di buonissimi e di altri meno buoni. Penso che, come in qualsiasi cosa, bisogna o fidarsi oppure no. Diciamo che qualsiasi cosa si mangi, a meno che non l’abbiamo coltivata/allevata noi, è a rischio. O ti fidi oppure muori di fame, perché non potresti fidarti di nessuno. Avete mai lavorato in un ristorante o una pizzeria? Io sì. Vi assicuro che in alcuni di questi posti ci andrei a occhi chiusi, in altri, non ci entrerei neppure gratis! Eppure da fuori, vi assicuro, non c’è differenza… anzi, spesso il posto più lussuoso è quello da evitare.

  3. Marco Feb 27,2014 12:44

    Certo che quel dato 1900 kcal in un singolo kebab vuol dire tutto e niente. Considerate che è difficile avere più kcal dell’olio che sono circa 900 per 100ml di olio. Quindi se si tratta di 1900kcal per una quantità inferiore a 200gr di prodotto è praticamente impossibile, se è una quantità superiore a 200gr quindi per esempio 300gr sarebbero 2700kcal al massimo, ma vi sfido a bere 300ml di olio. E poi non ho mai visto nessun kebab fatto da 300gr di carne. Se invece si riferisce a tutto il kebab pronto a cucinare bhè si parla di kg di kebab e 1900kcal sono anche poche. Ma perchè quando uno scrive un articolo non è in grado di fare le cose per bene? Inoltre gradirei tutte le fonti dei dati che dici. (e bada che non sto difendendo il kebab visto che non lo mangio)

  4. chris Mar 17,2014 19:00

    SI MA ANCHE “E CHI SE NE FREGA”.
    IO MANGIO IL KEBAB E SO COSA C’è DENTRO, E ALLORA? è BUONO? SI. HA MAI UCCISO QUALCUNO? NO. ALLORA LO MANGIO LO STESSO.

    P.S. POI NON FATE IL GRAVE ERRORE DI PENSARE CHE NON CI SIANO LE STESSE COSE NEI WURSTEL AHAHAH

Leave a Reply