Unicorno Asiatico fotografato in Vietnam

Si chiama Saola (significa “dalle corna affusolate”), mentre il nome scentifico è Pseudoryx nghetinhensis, e si tratta di uno dei piu’ rari e minacciati mammiferi del mondo.

Questa enigmatica specie e’ stata fotografata in Vietnam per la prima volta nel 21esimo secolo dal Wwf e dal Dipartimento per la Protezione delle Foreste del governo del Vietnam, sugli altopiani centrali della catena Annamita.

Il saola, il cui aspetto ricorda quello di un antilope, e’ soprannominato Unicorno Asiatico per la sua rarita’, e si riconosce per le corna parallele dalle estremita’ taglienti che possono raggiungere anche i 50 centimetri di lunghezza.

L’animale è principalmente conosciuto dai ricercatori attraverso immagini riprese con trappole fotografiche poste nella giungla, divenne noto alla comunità scientifica solo nel maggio del 1992, a seguito del ritrovamento in un villaggio sui monti annamiti in Vietnam di alcune paia di corna appartenenti ad un animale a quel tempo ignoto. Si scoprì che appartiene ad un nuovo genere di ruminanti, imparentato con la mucca.

Non si conosce ancora quante siano le specie esistenti appartenenti a questo genere, finora se ne sono classificate 11.

Van Ngoch Thinh, Country Director del Wwf-Vietnam, ha commentato:

Non potevamo credere ai nostri occhi, il Saola e’ il Santo Graal degli ambientalisti del sud-est asiatico: e’ una scoperta mozzafiato che rinnova le nostre speranze per il recupero della specie.

L’ultimo avvistamento allo stato brado risaliva al 1999, in una provincia del Laos, Bolikhamxay.

“Nel Vietnam, l’ultimo avvistamento e’ stato effettuato nel 1998, e questo nuovo costituisce un segno dell’efficacia degli sforzi del governo per la protezione della nostra straordinaria biodiversita’”, ha commentato Dang Dinh Nguyen, vice capo del dipartimento.

Unicorsno Asiatico fotografato in Vietnam

Unicorsno Asiatico fotografato in Vietnam

Fonte Articolo

Leave a Reply