La Catastrofe. Da Fukushima agli USA: Creature morte nel 98% dei Fondali 6

Purtroppo si tratta di una delle notizie più sconvolgenti di cui abbiamo mai scritto su questo blog: il 98% dei fondali della California è cosparso di creature marine morte.

I media non lo hanno ancora diffuso, ma quanto sta accadendo nell’oceano californiano è sconvolgente.

La notizia è stata lanciata da National Geographic: fino a Marzo 2012 solo l’1% dei fondali del suddetto oceano era composto da creature defunte. Da Luglio di quest’anno si parla invece del 98%. E’ come se l’intera area si fosse trasformata in una sorta di cimitero marino, brulicante di cadaveri in decomposizione.

Leggi anche: Fukushima: Evacuare l’Emisfero Nord!

Lo studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences, non ha ancora dimostrato alcuna correlazione con Fukushima, ma non è difficile immaginare uno stretto legame tra i due avvenimenti, anche perchè negli ultimi 24anni non si era mai verificato nulla del genere.

La zona analizzata è la stazione M, che si trova a 145 miglia al largo tra le città californiane di Santa Barbara e Monterey.

Leggi anche: Un Capodoglio lungo 13m è stato ucciso da… 20kg di plastica

Niente più Vita Marina, niente più Ossigeno

Sembra che i governi e i media vogliano che noi tutti dimentichiamo Fukushima ed il catastrofico danno ambientale che ha procurato al nostro pianeta. Ma non potranno coprire la verità per sempre: la vita umana è strettamente legata alla salute degli oceani ed in particolar modo all’ossigeno che la vita marina crea e rilascia nella nostra atmosfera.

Leggi anche: Giovane di 19 anni scopre come ripulire gli Oceani dalla Plastica (Video)

UPDATE: A San Francisco, 1000 persone hanno allineato i loro corpi per scrivere sulla spiaggia “FUKUSHIMA IS HERE” ed essere fotorafati dal cielo:

Fonte Articolo 1 Fonte Articolo 2

6 thoughts on “La Catastrofe. Da Fukushima agli USA: Creature morte nel 98% dei Fondali

  1. JohnnyT Gen 3,2014 22:58

    Basta ammazzarvi di canne! La California e’ a 9000Km da Fukushima, se cosi’ fosse, TUTTI i pesci di Giappone, Cina ed India, che sono molto ma molto piu’ vicine al Giappone, dovrebbero essere MORTI!

    E’ come dire che dopo il disastro di Chernobyl a New York (9000Km di distanza) sono morti tutti gli uccelli.

    Sono i vostri neuroni che sono morti.

    • Neb Gen 3,2014 23:09

      Come scritto sopra,
      non vi è alcuna dimostrazione che ci sia una correlazione tra i due avvenimento.

      E’ però strano che questo sia accaduto proprio nello stesso periodo del disastro di Fukushima

  2. Crisidelm Gen 4,2014 17:51

    Si riporta il National Geographic come fonte: l’articolo più recente riguardo Fukushima, datato 11 settembre 2013, non sembra proprio poter essere la fonte di tale notizia. Vorrei sapere chi è l’autore di questo articolo e quali siano esattamente le sue fonti…
    http://newswatch.nationalgeographic.com/2013/09/11/fukushima-fallout-not-affecting-u-s-caught-fish/

    • Neb Gen 4,2014 20:12

      Ciao,
      come gia detto e ridetto, non è stata dimostrata alcuna correlazione tra i due avvenimenti.
      E’ però facile immaginarla, visto che quanto descritto è accaduto subito dopo il disastro di Fukushima.

      In ogni caso qui trovi la fonte, che tra l’altro è riportata anche nell’articolo stesso

  3. wladimir Gen 5,2014 16:30

    ma basta con questo Allarmismo!!! le Radiazioni FANNO BENE! Il Nucleare è fonte di felicità e il CANCRO che colpisce Migliaia di Persone in tutto il Mondo è una Moda Passeggera che fa Bene!!!

  4. xokxo Giu 6,2014 14:16

    che sia tutto da verificare ok…ma che le radiazioni non possano percorrere 9000 km….informati sulle correnti e controlla un po’ dove veicolano quelle interessate…prp verso la california…..cerca il tuo ultimo neurone

Leave a Reply