Metodo Stamina: ecco di cosa si tratta. 3

Quanto riportato in questo articolo è il sunto di un’intervista del Dott. Marino Andolina, vicepresidente della Stamina Foundation e direttore del Dipartimento Trapianti di Trieste (il video integrale si trova in fondo a questo articolo).

Se Celeste continua a migliorare dopo 8 mesi dall’iniziezione, questo non può essere un effetto puramente farmacologico ma deve essere un neurone che la sta riparando.

Si è parlato del Metodo Stamina, di come funziona e del fatto che tra poche settimane avremo le prove della sua effettiva efficacia.

Leggi anche:

Metodo Stamina: di cosa si tratta?

Prima di tutto, bisogna sapere che esistono diversi tipi di cellule staminali: alcune molto pericolose altre meno. Il metodo del Prof. Vannoni utilizza le “Staminali Adulte“, che sono considerate innocue dalla stessa Agenzia Europa del Farmaco.

Queste cellule vengono prelevate dalla “parte solida” dell’osso, vengono lasciate in coltura per un certo periodo di tempo e successivamente vengono indirizzate a diventare cellule neurali (ma senza diventarlo ancora, o non potrebbero muoversi all’interno del corpo umano).

Dopo essere state iniettate, queste hanno la capacità di “sentire” la presenza di neuroni lesionati (proprio come i globuli bianchi sentono l’infezione batterica) e dunque dirigersi verso di loro per ripararli. Una volta giunte in loco queste liberano fattori di crescita verso le cellule staminali già presenti oltre a diventare loro stesse neuroni.

Leggi anche: Inventa Lampadina che dura 100 anni: Minacciato di Morte (Video)

Può causare tumori o infettare i pazienti con malattie gravi?

E’ necessario ricordare che tutti i trapianti di midollo hanno una mortalità del 10%, ma bisogna accettare che 1 paziente du 10 muioa per evitare che muoiano tutti.

Il metodo Stamina ha già visto effettuare 250 iniezioni con ZERO complicazioni! Questo significa essere meno pericoloso dell’aspirina.

Inoltre i donatori di cellule sono testati proprio come i donatori di sangue, senza considerare che nella maggior parte dei casi non è necessario alcun donatore in quanto le cellule vengono prelevate dal paziente stesso. A questo punto, bisognerebbe anche vietare trasfusioni, trapianti di midollo, ecc.

Leggi anche: Acqua Marina in Acqua Potabile: l’invenzione è di un giovane neolaureato italiano.

I Pazienti potrebbero esser guariti spontaneamente?

I pazienti di Stamina hanno malattie neuro-degenerative: queste hanno un decorso che porta alla morte, in nessun caso è possibile assistere a remissioni naturali e/o altri tipi di miglioramenti (mai successo al mondo).

Alcune delle massime autorità mondiali in questo settore hanno visitato dei pazienti del Prof. Vannoni e hanno dichiarato che l’unica spiegazione possibile a questi miglioramenti sono le cellule staminali.

Tutti i pazienti di Stamina hanno iniziato ad effettuare movimenti che prima non facevano! Come può il Ministero della Salutare ignorare questi importantissimi segnali?!

Leggi anche: Riscaldare una Stanza con 2 Candele e 2 Vasi di Terracotta (Video)

L’Europa cosa ne pensa?

L’Europa è la maggior responsabile di questa situazione. Vi è una direttiva imposta dalle multinazionali che ha trasformato le cellule da trapianto cellulare a terapia farmacologica. In sostanza, una cellula diventa una medicina: si tratta di una legge contro natura!

A causa di questo, il nostro metodo dovrebbe seguire tutte le norme farmaceutiche ed essere testata sugli animali i quali ovviamente non possono dimostar nulla: cosa se ne fa un topo di cellule umane!? Fatto ciò è necessario affrontare alcune fasi nell’uomo: si tratterebbe di 10 anni!

Tutto questo costa circa 100/200 milioni di euro: solo una multinazionale può investire queste cifre, nessun centro di ricerca potrebbe.

Questo è un modo per paralizzare tutto finchè le case farmaceutiche non saranno pronte a venderci le fialette.

Leggi anche: Giovane di 19 anni scopre come ripulire gli Oceani dalla Plastica (Video)

Queste cellule possono far male?

No! Come fanno le nostre stesse cellule a farci del male!?

Le cellule staminali adulte sono innocue, è stato certificato dalla stessa agenzia del farmaco.

Leggi anche: Illuminazione gratis con una bottiglia ed un po’ di candeggina? (Video)

Ecco il video integrale dell’intervista:

3 thoughts on “Metodo Stamina: ecco di cosa si tratta.

  1. Valeria Feb 13,2014 01:19

    Da qui si vede la serietà del sito….. Parlate anche bene di Stamina. Questo sito dovrebbe essere CHIUSO. Che schifo. Quando si leggono cazzate su cure miracolose ci sono in ballo DELLE VITE UMANE. Persone che si affidano a voi leggendo le vostre cazzate e poi muoiono o peggiorano nella malattia. Dovreste vergognarvi.

    • RespiriamoVerde Feb 13,2014 10:32

      Ciao Valeria,
      innanzitutto grazie per averci espresso le tue considerazioni

      In merito all’articolo sul Metodo Pantellini, ti linko un video che potrebbe interessarti:
      http://www.youtube.com/watch?v=0rbYurmCHzM

      Noi non siamo medici, non proponiamo terapie, ne vendiamo nulla.
      Ci limitiamo a divulgare notizie che riteniamo interessanti.

      Sei libera di criticare quanto leggi in rete o sui giornali, ma non credi di esagerare nel rivendicare la censura?
      O forse, nessuno dovrebbe mai scrivere nulla che non sia “ufficiale”?
      Questo concetto va contro la libertà di stampa!

      Invece per quanto riguarda l’articolo su Stamina che hai anche ampiamente contestato, ci siamo limitati a riportare, seppur parafrasando, il contenuto di questa intervista:
      http://www.youtube.com/watch?v=NlrNAu3w56Y

      Saluti

  2. davide Mag 29,2014 23:18

    Valeria sei un’ignorante….

Leave a Reply