Matteo vince la Sclerosi: La Seconda e la Terza Scoperta

Nell’articolo precedente abbiamo iniziato a raccontarvi la storia di Matteo Dall’Osso, un deputato del M5S che è riuscito a sconfiggere gradualmente la Sclerosi Multipla.

Nel Luglio 2007 Matteo sta benissimo e realizza un sogno: il paracadutismo!

Questo articolo è diviso in tre parti:

La Seconda Scoperta

Tuttavia, inspiegabilmente, le sue analisi del sangue continuavano a mostrare un innalzamento dei livelli di Alluminio. Come mai?

Matteo si stava disintossicando dai metalli grazie alla molecola EDTA. Questa circola nel corpo insieme al sangue, raggiunge i vari organi, si lega con i metalli che incontra e li trasporta nelle urine.

Tutto questo però non è vero per il sistema nervoso centrale. Qui infatti la disintossicazione non può avvenire per contatto, bensì avviene per diffusione, quindi un processo molto più lento. Questa intossicazione è stata quella che ha devastato il cervello di Matteo e che andava eliminata.

Tale processo durò molto a lungo: soltanto nel 2008 Matteo è riuscito a disintossicarsi quasi completamente dall’Alluminio.

Leggi anche: L’Italia radia Simoncini mentre negli USA si studia il Bicarbonato

La Terza Scoperta

Il 27 maggio 2008 Matteo era in forma fisica perfetta.

Non avvertiva nessun problema, non sentiva stanchezza, la sua coordinazione era perfetta. Dopo 32 flebo chelanti, il suo corpo era quasi totalmente disintossicato dai metalli pesanti.

Il giorno successivo andò in ospedale per effettuare una Risonanza Magnetica con mezzo di contrasto (Gadolinio, un metallo pesante). Poco dopo l’esame soffrì di alcuni giramenti di testa, anche se non diede peso alla cosa.

Tornato a lavoro, cominciò a girargli la testa e iniziò a sentire una forte mancanza di sensibilità al piede sinistro. Rientrato a casa verificò il suo equilibrio con i classici esercizi e notò il presentarsi di alcuni problemi che il giorno precedente non aveva.

Decise così di effettuare un ulteriore esame molto più accurato e costoso, per individuare il livello dei metalli pesanti presenti nel suo organismo (dovette spedire una provetta di urina in America).

L’esame rilevò che il livello di Gadolinio era di circa 3200 volte oltre la soglia massima consentita! Dunque – in questo caso – l’esame clinico è stato anche la causa della malattia di Matteo!

Dopo questa terza scoperta, Matteo ha ripreso la chelazione: oggi sta bene!

Leggi anche: Una “Bevanda Miracolosa” sconfigge il Cancro

Alcuni accorgimenti

Matteo utilizza sempre l’auricolare con filo quando parla al telefono. Perchè?

Matteo si è chiesto quali conseguenze possa avere l’esposizione prolungata ad onde elettromagnetiche, ovviamente di bassissima potenza, di un cervello ricco di Alluminio. La sua risposta è stata: meglio prevenire che curare, ovvero meglio utilizzare l’auricolare.

Il mare e ancora di più la montagna sono ambienti ricchi di Ioni Negativi ed è per questo motivo che si dice che l’aria di montagna purifica i polmoni. Matteo utilizza un generatore di Ioni Negativi: si tratta di un elettrodomestico totalmente silenzioso.

Durante la notte, Matteo utilizza anche un Purificatore d’Aria. Questo aspira l’aria dell’ambiente e attraverso due filtri ne migliora la qualità. Il primo è un filtro al Carbone Attivo: è capace di trattenere odori, fumo e polvere. Il secondo è un filtro Hepa: è in grado di filtrare il 99.97% dell’inquinamento domestico.

Leggi anche: Medico rifiuta la Chemio per la Moglie: ecco la Terapia che ha scelto

Infine…

Oggi Matteo sta bene! Non ha problemi di equilibrio, di coordinamento, di vista. Alle elezioni politiche del 2013 è stato eletto deputato della Repubblica Italiana per il MoVimento 5 Stelle.

Dal 7 maggio 2013 è membro della commissione parlamentare affari sociali.

Ecco il Sito Ufficiale di Matteo Dall’Osso.

Leave a Reply