Limone e Bicarbonato contro il Cancro al Colon 55

Attenzione, non siamo specialisti del settore e non siamo gli autori di questo articolo. E’ stato pubblicato con scopo puramente divulgativo. Nota inoltre che quanto riportato non può sostituire in alcun caso il consiglio di un medico.

Ultimamente abbiamo discusso molto delle possibile cure alternative al cancro (e non solo). Abbiamo raccontato la storie di Arturo VillaJane Plant, AllanMatteo, ecc.

Si tratta di esperienze personali dal lieto fine, anche se non riconosciute dalla medicina tradizionale. Nella quasi totalità dei casi, una possibile spiegazione è legata al livello di acidità del sangue: ecco un approfondimento.

Oggi vogliamo raccontarvi la storia del biochimico Gianfranco Valsè Pantellini, scomparso nel 1999 a 82 anni.

Leggi anche: Medico rifiuta la Chemio per la Moglie: ecco la Terapia che ha scelto

Gianfranco fece una scoperta grandiosa, sebbene casualmente, nel 1947 quando venne diagnosticato un tumore al colon a un caro amico. Purtroppo per il paziente non c’era nulla da fare: i luminari dell’epoca non avevano dubbi, era inoperabile e gli sarebbero rimasti pochi mesi di vita.

Così, il nostro biochimico consigliò all’amico di assumere per via orale una bevanda a base di limone e bicarbonato per alleviare i dolori allo stomaco di cui soffriva, e così fece.

Leggi anche: Sta battendo il suo Cancro, da solo. L’incredibile storia di Marco (Video)

Incredibile: il paziente cominciò a sentirsi meglio, dopo circa un anno si era completamente ristabilito e del tumore al colon nemmeno una traccia!

Ma com’è possibile?! La casualità sta nel fatto che il paziente – per errore – non aveva assunto limone e bicarbonato di sodio, bensì di potassio!

Da qui nacque la grande intuizione: utilizzare l’Ascorbato di Potassio, successivamente arricchito con il monosaccaride Ribosio, nella lotta contro i tumori.

Lo scienziato ha poi studiato il suo protocollo per oltre un ventennio, prima di decidersi a renderlo pubblico tramite una fondazione che porta i suo nome. Questo tipo di cura, che ha dei costi irrisori, ha ricevuto diversi riconoscimenti esteri, ma ad oggi le autorità italiane non lo hanno mai sperimentato ufficialmente.

Purtroppo, la medicina di oggi non accetta cure alternative: difatti la libertà di cura non esiste. Se un oncologo di permettesse di prescivere il protocollo Pantellini verrebbe perseguito.

Non sappiamo se le cose cambieranno o no, tuttavia è degna di nota una recente sentenza del giudice del lavoro del Tribunale di Lecce: la cura Di Bella non dev’essere a carico del cittadino.

Leggi anche: Incredibile: Professoressa sconfigge il Cancro eliminando i Latticini

Ecco qualche informazione extra che riguarda i componenti della terapia Pantellini, sono solo dei concetti base ma possono anche essere uno spunto per apporofondire:

Nell’organismo umano il corretto funzionamento cellulare è regolato da 4 cationi, ovvero, sodio, calcio, potassio e magnesio. Il potassio è il catione guida dei processi metabolici intracellulari: un organismo sano è caratterizzato dal corretto funzionamento della pompa sodio – potassio.

Leggi anche: Matteo vince la Sclerosi e si alza dalla Sedia a Rotelle!

L’acido ascorbico, che è un potente antiossidante, si occupa di trasportatore il potassio, mantenendo o riportando la sua concentrazione intracellulare ai valori corretti: lo squilibrio di questo catione è il segnale che l’organismo è a rischio di processi degenerativi e porta come conseguenza lo sbilanciamento degli altri cationi.

Il ribosio, invece, svolge un ruolo importantissimo nel metabolismo cellulare ed è precursore fondamentale dell’RNA (acido ribonucleico) e dell’adenosina (componente di base per la produzione di ATP).

Fonte Articolo

55 thoughts on “Limone e Bicarbonato contro il Cancro al Colon

  1. Valeria Feb 13,2014 01:14

    Ma non vi vergognate a pubblicare queste bufale senza verificare?? C’è gente disperata che potrebbe crederci, vi rendete complici della morte di persone malate di cancro che rifiutano la chemioterapia a favore di cure inesistenti. E invece di parlare a vanvera INFORMATEVI.

    http://medbunker.blogspot.co.uk/p/dossier-di-bella.html
    http://medbunker.blogspot.co.uk/p/la-cura-simoncini-non-cura-nessuno.html

    E’ gravissimo leggere queste cose su internet. So cosa vuol dire avere un caro malato di cancro e certe cazzate non sono ammissibili!!!! Dovreste essere perseguibili per legge per diffusione di informazioni fasulle. Anzi vi denuncio alla polizia postale. Non potete passare impuniti.

    • RespiriamoVerde Feb 13,2014 10:27

      Ciao Valeria,
      innanzitutto grazie per averci espresso le tue considerazioni

      In merito all’articolo sul Metodo Pantellini, ti linko un video che potrebbe interessarti:
      http://www.youtube.com/watch?v=0rbYurmCHzM

      Noi non siamo medici, non proponiamo terapie, ne vendiamo nulla.
      Ci limitiamo a divulgare notizie che riteniamo interessanti.

      Sei libera di criticare quanto leggi in rete o sui giornali, ma non credi di esagerare nel rivendicare la censura?
      O forse, nessuno dovrebbe mai scrivere nulla che non sia “ufficiale”?
      Questo concetto va contro la libertà di stampa!

      Invece per quanto riguarda l’articolo su Stamina che hai anche ampiamente contestato, ci siamo limitati a riportare, seppur parafrasando, il contenuto di questa intervista:
      http://www.youtube.com/watch?v=NlrNAu3w56Y

      Saluti

    • Bruno Giu 2,2014 16:54

      No che non si vergognano, anzi ci sballano!

      Perché sono contenuti “alternativi” e ci fai il doppio delle visualizzazioni: te li guardano sia i pesci che abboccano, sia quelli come me e te che non li sopportano, e te li commentano pure.

      I contenuti “alternativi” e “controversi”, soprattutto se intrinsecamente dannosi per la salute come lo sono qualsiasi “elisir miracoloso a basso costo” come può essere il limone o il peperoncino, fanno guadagnare!

      E allora convengono, tanto a loro che gliene frega? Mettono il loro bel disclaimer all’inizio e se ne vanno a dormire tranquilli.

      • RespiriamoVerde Giu 2,2014 17:05

        Prima di criticare così duramente e parlare di contenuti intrinsecamente dannosi per la salute, dai un’occhiata al sito della fondazione di cui si parla: http://pantellini.org/

        Grazie.

        • flaccido Giu 3,2014 11:19

          siete vergognosi!
          ma prima o poi ci sbatterete il muso personalmente!
          perchè non siete immortali e quando vi ammalerete supplicherete e trafficherete e ingannerete per avere le cure più sicure possibili…
          questo se credete davvero a queste baggianate
          molto più probabilmente siete solo degli ipocriti e diffondete menzogne a scopo di lucro
          in questo caso finirete come vannoni… una bella denuncia per truffa e abuso della professione medica…

          • RespiriamoVerde Giu 3,2014 11:31

            Ciao,
            mi spiace per quanto tu abbia scritto nel tuo commento, poichè:

            – Noi non vendiamo nulla, soprattutto terapie mediche;
            – Non truffiamo nessuno, poichè stiamo solo raccontando la storia della Fondazione Pantellini (pantellini.org);
            – Non abusiamo della professione medica, in quanto non siamo medici ne pratichiamo questa professione!

            Noi ci limitiamo a divulgare notizie che riteniamo importanti, tutto qui.

            Se dal nostro articolo ti sembra che quanto elencato sopra è falso, ti prego di segnalarmi un estratto che te lo fa pensare così da poterlo correggere.

            Spero di aver chiarito,
            Grazie

  2. Iris Feb 14,2014 11:49

    Salve, vorrei spendere alcune parole su questo argomento che mi ha riguardato da vicino.
    Il Tumore è il male del secolo attuale e passato. Sono state fatte molteplici ricerche sull’argomento, campagne di solidarietà, e divulgazioni di ogni genere. Nessuno sa ancora venirne a capo ma di sicuro considero la prevenzione come la miglior cura. Allo stato attuale abbiamo ben poche risorse e i medici oncologi, la medicina, la cura è purtroppo ancora orientata verso i trattamenti di chemioterapia e radioterapia molto invasivi per il corpo umano e in certi casi non portano assolutamente alla guarigione se il tumore è inoperabile. Al contrario prolungano il processo di morte e portano un uomo a divenire un vegetale che giorno dopo giorno si consuma, si spegne.
    Secondo il mio modesto parere queste assurdità sulla guarigione attraverso il consumo di limone e bicarbonato magnesio, potassio, sodio, calcio sono delle assurdità che potrebbero soltanto illudere il malato alla guarigione.
    Purtroppo non si può fare nulla a tal proposito, siamo ancora molto molto indietro. Succubi e boicottati dai medici oncologi e dalla medicina nonché dalle case farmaceutiche. Senza i nostri cari ammalati di tumore quanta economia andrebbe persa per il nostro governo.
    A questo punto mi fermo e opto per la prevenzione e lasciate che la malattia decorra naturalmente senza intossicazioni ulteriori e sofferenza maggiore.
    Grazie
    Saluti

  3. Carmen Feb 18,2014 06:41

    Valeria, non capisci un cazzo!!!!
    Parlare con te è tempo sprecato!
    Continua a vivere nella tua ignoranza!
    Io ho visto una mia amica guarire grazie a cure naturali quando all’ospedale avevano detto al marito di portarla a casa a morire perchè aveva max una settimana di vita…sono passati 2 anni e mezzo e sta bene!!!
    Grazie alle cure di un grande oncologo che utilizza medicina naturale da abbinare alle chemio per contrastare tutte le controindicazioni della medicina tradizionale!!!!

    • Stefano Giu 1,2014 22:46

      Il turpiloquio di solito denota scarsa proprietà di linguaggio.
      Comunque, giusto per far notare come scriva contraddizioni di cui non vede lei stessa la presenza: abbinare significa affiancare, fare entrambe le cose. E medicina naturale, semplicemente, non significa un bel nulla, non identifica alcun tipo di trattamento.
      Vuole forse dire che questo oncologo (faccia i nomi e riporti dati, altrimenti il suo parere vale quanto una barzelletta non dimostrata) affianca alla chemio in regime di vita sano con alcuni accorgimenti?
      In questo caso, stiamo parlando di una regolarissima procedura per affrontare un tumore, temo per lei.

  4. Maurizio Feb 18,2014 11:48

    Sono in un aeproporto in attesa di partire per l’estero dove sto portando mio suocero in un viaggio della speranza. Siamo io, mio suocero e mia suocera e dovremo stare fuori dall’ Italia lontano dai nostri cari per piu’di un mese…per una terapia antitumore riconosciuta valida , chesi puo’ effettuare in Italia per effetto di una legge….ma…..il “protocollo” e la burocrazia rendono difficile poterla effettuare nell’immediato. Diagnosi di mio suocero : tumore ai polmoni, non operabile con esiti metastatici in tutto il corpo…intestino, fegato, reni, colon e diffusione metastatica ulteriore in tutto il corpo…aspettativa di vita 1 mese, massimo 12 mesi…se PERO’ (dice il medico…) si efettua SUBITO LA CHEMIOTERAPIA !!! IL NOSTRO e’ un paese di carogne e di spietati interessi che tengono in piedi il piu’ grande ufficio di collocamento dell’ Italia intera “LA SANITA’ ” Con questo ho detto tutto…e per CHI critica questi post dovrebbe comprendere che la rete internet e la comunicazione salva la vita…una notizia potrebbe essere una “bufala” ma vorrei ricordare che 20 anni fa DI BELLA era considerato un folle immaginario e inoltre un ciclo chemioterapico frutta dai 40 ai 60 kila euro….un potente business a cui la lobbi della case farmaceutiche e i loro gregari medici divenuti “rappresentanti del farmaco” (anche se…non tutti per fortuna…) non rinunceranno facilmente…ma di una cosa stiano certi questi signori…se e ripeto se…riusciro’ a salvare la vita di mio suocero….con questa terapia naturale che stiamo andando a fare…torno in Italia e faro’ tremare le ultime colonne portanti su cui si regge la casta…lo giuro! Se non saranno crollate nel frattempo sotto il peso della corruzione! 😉

  5. Frengo Feb 19,2014 00:58

    Noi non siamo medici, non proponiamo terapie, ne vendiamo nulla.

    O forse, nessuno dovrebbe mai scrivere nulla che non sia “ufficiale”?
    Questo concetto va contro la libertà di stampa!

    In medicina, e nella scienza in generale, le teorie valide diventano prima o poi “ufficiali”, la fuffa resta fuffa.
    Discutere di fuffa non è reato, fare equilibrate supposizioni nemmeno, agitare le folle incitandole a provare metodi trovati su Youtube forse dovrebbe esserlo. Almeno, esiste un articolo del codice penale (il 661) che recita:

    Abuso della credulità popolare

    Chiunque, pubblicamente, cerca con qualsiasi impostura, anche gratuitamente, di abusare della credulità popolare è punito, se dal fatto può derivare un turbamento dell’ordine pubblico, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a milletrentadue euro

    Che bello sarebbe se venisse applicata, qualche volta.

    Per la scienza “ufficiale”, quella delle lobbi bruttecattive, un tizio che inspiegabilmente guarisce dopo aver iniziato a nutrirsi solo di limoni non costituisce una “cura” se altri mille che ci hanno provato sono morti nel silenzio e nell’indifferenza dei blogghini pro-medicina naturale/alternativa intenti a cercare altri casi miracolosi per farci i titoloni cubitali.
    E’ una cura se gli effetti sono significativi, stabili e riproducibili.

    Io non sono un medico, ma mi pare di ricordare qualcosa a proposito di un certo Galilei.

    • Davide Giu 2,2014 01:02

      Frengo purtroppo milletrentadue euro sono ridicoli, pensa che solo questa pagina con questa “notiziona” eccezionale (per non dire cazzata) ha fatto 11mila visite, in alto ci sono 4 spazi banner a rotazione… fatti due conti

      • RespiriamoVerde Giu 2,2014 01:31

        Te li facciamo noi i conti 😉

        1000 visite pagano mediamente 1.50€.
        Dunque 11 * 1.50 = 16.50 €.
        L’articolo è stato scritto l’11 Febbraio, siamo a circa 4€ / mese. WoW!

        Caro Davide,
        se scrivessimo per soldi e non per passione, avremmo chiuso da tempo!

  6. Giovanni La piana Feb 28,2014 13:50

    Il cancro si sviluppa e si nutre in ambienti acidi, gli acidi sono come ossigeno per questa malattia, per cui tutto ciò che viene ingerito che ha proprietà antiacido servono a rallentare ed in alcuni casi sconfiggere la malattia. Certamente l’efficacia dei rimedi dipende anche da dove é localizzato il male, per cui secondo quanto ho letto in varie pubblicazioni ingerire quantità di limone, bicarbonato di sodio e potassio non fa che bene. Un inciso ho letto anche che la chemio è dannosa in quanto pur colpendo parte del tumore, innalza i livelli di acidità in maniera esponenziale, finendo per fare più danno che bene.

    • tom Giu 1,2014 22:37

      1) la storia dell’alimentazione acida è una notizia male interpretata. malissimo anzi.
      2) anche fosse vera il limone è un alimento altamente acido (contiene acido citrico, acido malico e acido ascorbico), il bicarbonato è anch’esso un acido (carbonato acido di sodio è un altro suo nome) quindi sarebbe una contraddizione.

      • Cinderella Giu 3,2014 05:10

        Permettimi di correggerti, Tom. Il bicarbonato è basico, ha pH intorno all’8, la parola “acido” è dovuta al fatto che ha conservato l’H dell’acido da cui deriva (il bicarbonato è un sale che deriva dall’acido carbonico)

        • teddy 55 Ago 22,2014 10:36

          Cinderella vedo che ti intendi di pH. Il bicarbonato di sodio a pH 8, bene sai se è possibile renderlo ancora più alcalino, che so magari con l’acido acetico glaciale o qualcos’altro ????

  7. rita greco Feb 28,2014 22:50

    CREDETEMI TUTTE LE TERAPIE CHIMICHE SONO LETALI

    • Stefano Giu 1,2014 22:49

      Come l’alimentazione, che di fatto è un processo chimico (di fatto eh, non per speculazione).

    • airos Giu 2,2014 10:36

      Ti posso assicurare che le connessioni neuronali che stai sfruttando per “pigiare” quei tastini davanti al monitor hanno un funzionamento TOTALMENTE chimico, così come il tuo metabolismo e tutto tutto ciò che fa funzionare il tuo corpo tenendoti in vita.

      Bisogna smetterla di associare il Chimico/artificiale con cattivo ” buu puzza” ed il Naturale/alternativo con “woo è pulito”. Tutta la natura vive con un’infinità di processi chimici!
      Studiate capre!

  8. Nicola P. Mar 1,2014 17:49

    Sarà anche letale la chemio ma senza di quella io non sarei quì e sono ormai passati parecchi anni…
    Mi fanno sorridere molti commenti di persone ignoranti in materia che non hanno altro di meglio da fare che passare il tempo in questo modo credendo di essere dei luminari oncologi.
    Cari amici non vi rendete conto di quanto siete fortunati a non avere problemi di salute, altro che limone e bicarbonato !

  9. Mario F. Mar 4,2014 09:34

    la prova che il web è pericolosissimo, pubblicare bufale come queste sarebbe da denuncia

  10. qpateso Mar 4,2014 09:49

    O ci affidiamo ad una comunità scientifica che detta le linee guida, oppure si stabilisce che non c’è bisogno di alcun organismo di verifica e allora vale tutto, compresi i maghi, gli alchimisti e le fattucchiere.
    Nel secondo caso dovremo accettare anche sciocchezze come il cancro sconfitto da limone e bicarbonato, con il rischio che qualche malato disperato ci creda, abbandoni le terapie convenzionali e finisca in tragedia.

  11. Auletite Mar 19,2014 01:25

    Alcune volte accadono cose inspiegabili. La salute e la malattia sono due facce della solita medaglia. Probabilmente è più efficace il pensiero creativo che alcuni farmaci. Per i sostenitori del metodo galileiano ricordo che i farmaci, per provarne l’efficacia, si confrontano con sostanze placebo… Ditemi voi se la scienza medica occidentale è così perfetta da far ritenere tuffa altre alternative ed approcci. Comunque fintanto le case farmaceutiche avranno interesse economici privati alla vendita, ne avranno anche per il consumo di ciò che producono. Ergo, i clienti sono i malati. Prima di escludere tutto ciò che non è ufficiale pregasi riflettere sulle soluzioni ufficiali. Fa più morti l’aspurina della marijuana. La prima si compra al supermercato, la seconda difficilmente si può usare come antidolorifico. Basta per riflettere? Saluti

    • Stefano Giu 1,2014 22:53

      E’ possibile avere i dati di queste statistiche fatte in casa?

      Se vogliamo dirla tutta, i migliori clienti delle case farmaceutiche sono gli anziani, e una vita trascorsa con troppe malattie non è solitamente troppo facile da prolungare. Basta per riflettere?

  12. Mattia Mar 19,2014 08:39

    Buongiorno a tutti,
    volendo evitare polemiche di ogni genere, battaglie fra chi ha ragione e torto, e confronti fra medici e non medici, vi invito caldamente a verificare le fonti.

    Avete le competenze per criticare o sostenere le vostre argomentazioni ?
    No ?
    Documentatevi alla fonte.

    http://pantellini.org/
    Area Scientifico Divulgativa = documentazione medico scientifica a riguardo

    A discorrere del sesso degli angeli han tutti ragione.
    Buona lettura
    Grazie

  13. Tiziana Mar 23,2014 21:43

    Ciao Valeria,
    SVEGLIATI!!!!!!!!!!!!!!!

  14. vincenzo Apr 8,2014 09:04

    Intanto il carcinoma al colon di mio padre, con 2 mesi di ascorbato di Potassio, scomparve del tutto.. Ho l’impressione istologico della biopsia, la Pet e la risonanza Pre operatorie e l’ho istologico del pezzo tolto.. 4 cm di cicatrice. Conosco i medici e i fisici della fondazione Pantellini, uso il loro protocollo per la cura dell’Associazione artrite e in 8 mesi ho 7 pazienti che, dall abusare di cortison e immunosppressori, stanno benissimo e senza farmaci. Ah.. Sono un dottore

    • Dr.Hate Giu 1,2014 22:41

      Dovrebbero buttarti fuori dall’albo a calci nei denti anche solo per aver sostenuto una stronzata del genere.
      Cordialmente, un collega che non ignora il metodo scientifico e la evidence-based medicine.

      • michele Giu 2,2014 14:35

        Caro Dr.Hate la tua maleducazione è cosi grande che risponderti civilmente è veramente un impresa.

        Sono un ricercatore medico indipendente e posso solo dirti che non solo la medicina finalmente è ad una svolta (finalmente) ma voglio dirti che rappresenti come tanti ormai il vecchio!!!!!

    • Davide Ago 10,2014 09:33

      Ho letto i vari commenti e mi stupisco di tanto accanimento nei confronti di un articolo del tutto innocuo. E’ vero che il titolo può essere fuorviante, dato che il bicarbonato conosciuto per antonomasia è quello di sodio e non di potassio, tuttavia le ragioni del metodo Pantellini sono legate ad un’evidenza sperimentale di una bassissima presenza di potassio nelle cellule cancerose, quindi un’integrazione di potassio in determinate condizioni non può fare che bene, che poi sia risolutiva o meno, è da dimostrare scientificamente, ma senza preclusioni preconcette.
      Per quanto riguarda il bicarbonato di potassio, posso comunque esprimere un parere personale molto favorevole per una serie di benefici che ho riscontrato dal suo uso, primo fra tutti un miglioramento generale del benessere psicofisico, sia a livello gastrointestinale, sia a livello cardiocircolatorio e sia a livello muscolare, risolvendo in particolare un problema di crampi frequenti agli arti.
      Cito peraltro la disonestà del farmacista che mi ha venduto 230 grammi di bicarbonato di potassio a 21.50 Euro (ovvero circa 100 Euro al chilo), mentre i prezzi normali si aggirano tra i 4.5 ed i 20 Euro al chilo. Quindi, sulla mancanza di correttezza di chi commercia in prodotti farmaceutici penso che sia meglio stendere una pietosa trapunta, ben imbottita.
      Dite quel che volete, ma io alla buona fede di chi inveisce contro questo articolo non credo.
      Saluti.

  15. mid Apr 8,2014 09:32

    mazza quanti troll su questi articoli, uno non puo’ piu’ scrivere un concetto che arrivano questi mercenari senza pensiero, mossi solo dal denaro, a minacciare la prigione per lo psico reato (Orwell 1984). Poi se la pubblicita’ e’ ingannevole ed inganna milioni di persone da decenni, quella va bene, il dentifricio che non ti dara’ mai carie in vita tua. pfui, mercenari!

    • Vetril Giu 2,2014 00:09

      Perchè chiaramente se qualcuno non è d’accordo con lei è per interesse. Perchè d’altronde lei non sbaglia mai, e quindi come può una persona avere un parere diverso dal suo (e quindi errato), se non perchè pagata.
      Non la sfiora il pensiero che forse c’è un’incomprensione, forse semplicemente si hanno opinioni discordanti, o forse, addirittura, è lei quello in errore.

      • RespiriamoVerde Giu 2,2014 01:27

        Incromprensioni e divergenze d’opinioni vanno più che bene, minacciare denunce per aver scritto qualche articolo a scopo divulgativo è tutt’altro

  16. maurizio Mag 10,2014 14:05

    le terapie rese ufficiali specie in italia sono faziose per ovvi interessi…..le terapie chimiche sono le peggiori e quelle realmente illegali………rispetto a terapie naturali…associarle sicuramente è la scelta migliore nel dubbio.importante certo è la predisposizione mentale nel crederci non importa il cosa ma crederci.in realta il corpo umano è capacissimo di curarsi da solo con la forza del pensiero e dello spirito che nulla a che fare con qualsiasi appoggio religioso…..c è gente che guarisce con tante metodiche apparentemente strampalate…..ma forse sotto sotto di concreto c è lo stimolo mentale nella lotta…..davvero pensate che la medicina ufficiale è credibile perche legale??se davvero provate a informarvi e documentarvi scoprireste da soli quanti crimini si commettono con l illegale legale in nome della corruzione … puro e squallido interesse di pochi bastardi che magari davvero alla fine se capitasse a loro o familiari vanno a curarsi con limone e bicarbonato……

    • Stefano Giu 1,2014 22:58

      E’ molto, molto semplice: quasi sempre queste pseudoterapie sono comunque abbinate a terapie tradizionali. Ma un triste effetto psicologico tende a far credere che ad essere funzionali siano le prime e non le ultime. Ma, in ogni caso, fortunatamente il metodo scientifico stabilisce che una cura debba essere dimostrata, altrimenti potrei dirle che chiunque è guarito dal tumore respirava, quindi è guarito grazie all’ossigeno. Forse potrà sembrarle estremo, ma è esattamente il medesimo tipo di associazione.
      Del resto è sufficiente ricordarsi che la medicina alternativa è solo medicina il cui funzionamento non è dimostrabile, altrimenti diventa (ed è accaduto in passato, quando la dimostrazione c’è stata) medicina tradizionale.
      Ah, non esiste differenza tra la sua “medicina naturale” e la “medicina chimica”: i processi chimici sono alla base di qualsiasi funzione del corpo umano.

  17. Clara Mag 11,2014 13:23

    e’ una vergogna scrivere certe sciempiaggini. mio marito e’ morto di un tumore dopo un anno e mezzo di cure e vi assicuro che non c’e’ stata cura alternativa che non abbia usato insieme a quella tradizionale.
    La verita’ e’ che non c’e’ cura per il cancro. !!!

  18. ettore Giu 1,2014 22:47

    carmen e maurizio, potreste dirmi a chi vi siete rivolti? io credo alla vs testimonianza e vorrei valutare la vs esperienza ettoreclaudio(at)alice.it

  19. Flavio Giu 2,2014 10:10

    Tutto vero come no ? Le cure naturali sono infallibili, per la calvizia ad es.non c’è niente di meglio degli escrementi di gallina liofilizzati. Provare per credere. Un amico del fratello di uno che conoscevo adesso sembra Mia Farrow.

  20. Sguy Giu 2,2014 10:57

    Dovreste pensare che c’è gente che crede a queste panzane (come dimostrano alcuni commenti) e si fa del male.
    Qualcuno ha il coraggio di dire che chemio e radio fanno male: che scoperta eh… meno male che ci sono loro a dirci le cose, sennò da soli non ci arrivavamo!

    Per quanto mi riguarda sono felice, perchè il figlio ventenne di un caro amico ha festeggiato ieri la guarigione dal cancro. Grazie alle cure UFFICIALI.

    Tanta gente si permette di sputare contro tutta una categoria, solo perchè ha letto su internet che c’è un complotto delle case farmaceutiche ed i medici sono tutti corrotti avidi.

    Ma chi ha un male si rende conto di quanto sono indipensabili i medici, infermieri e tutta la sanità. Bisognrebbe rispettarli, soprattutto se si considera che salvano vite umane e guadagano meno di un calciatore di serie B.

  21. Lucio Giu 2,2014 23:23

    Vi consiglio un bel clistere con limone e peperoncino, magari contemporaneamente. Chissà magari qualcosa cura.

  22. dhl_0per4tor Giu 3,2014 00:36

    Premesso che lotto da tempo per la libertà d’informazione;

    ma qui si esagera.

    Si stanno promuovendo metodi non scientifici, di dubbia utilità, che persone potrebbero prendere per legittimi, e morirci.

    L’Informazione è legittima. La disInformazione no.

    La disInformazione uccide, nasconde, distoglie.

    -dhl

    • RespiriamoVerde Giu 3,2014 00:41

      E’ disinformazione se la gente interpreta male quello che è il messaggio dell’articolo, sarebbe sufficiente leggerlo e non fermarsi al titolo.

      L’intento ultimo di questo post è quello di presentare la Fondazione Pantellini a chi non la conosce: tanti commenti scritti sopra sono totalmente fuori contesto

  23. Barbara Bedini Lug 8,2014 10:12

    A me appare evidente solo una cosa… sono le emozioni negative che nella maggior parte dei casi causano le malattie… ho scritto nella maggior parte dei casi, ok? Leggendo questi post di emozioni negative se ne evidenziano parecchie… vi invito a rifletterci su.

  24. Alex Set 13,2014 21:56

    Invito il lettore a mettere da parte ogni pregiudizio prima di iniziare.

    Io credo che per guarire sia prima di tutto necessaria l’intenzione di guarire.
    Per come sto vedendo le cose, se mi ammalassi gravemente- e sono profondamente grato di essere in salute- rinuncerei alla chemioterapia per la lista di ripercussioni negative che porterebbe.
    Supporto l’opinione di Barbara Bedini, che è un’impostazione negativa a favorire la malattia: una visione orientale, spesso e volentieri derisa dalla medicina ufficiale ma che per esperienza diretta sostengo. Se ci abituassimo all’autoosservazione capiremmo molto di più di noi stessi e come funzioniamo. Come per esempio un mal di testa possa essere guarito da un automassaggio, dalla correzione della respirazione e da una de-identificazione dal flusso di pensiero. Qui si parla di tumori, non di mal di testa, ne sono cosciente, ma quello che vorrei evidenziare è l’importanza di un’impostazione mentale positiva per favorire una cura.
    Conosco persone che hanno rinunciato alla chemio ed oggi sono vive, anzi, ancora più vive di prima grazie ad un approccio onesto, vulnerabile e positivo verso di sè. La malattia è un evento perno della vita di una persona: le maschere cadono, si arriva al nocciolo della propria esistenza e senza autoinganni ci si specchia con quello che uno è. E’ probabile che verrò per questo deriso, vista l’orientamento del commentatore medio di questa pagina, ma ci tengo a dire la mia.
    Senza arroganza o boria osservo la facilità con cui il cittadino medio riponga cieca fede nella cosiddetta medicina ufficiale occidentale (ed in parte posso capirlo, in quanto ha portato innovazioni indiscutibili, quali la pennicillina) screditando qualsiasi altra possibile alternativa cura. Signori, l’Ayurveda è praticata con successo da 5000 anni e si basa sul trattamento della causa di un problema, anzichè del suo sintomo ( come nel caso della medicina occidentale). Vogliamo davvero metterci completamente nelle mani della scienza moderna senza conservarne un atteggiamento anche minimamente critico? L’occidente ci ha addomesticati ad una realtà “fast-food”, in cui tutto è consumato al momento, in cui il tempo è principio regolatore insieme al denaro. Una realtà preconfezionata, in cui l’ambizione più alta del cittadino medio è la carriera lavorativa, l’acquisto di beni di consumo, il pensare alla pensione. Tendiamo a procreare senza prima conoscere chi noi siamo, ignorando la pericolosità dell’influenza che la nostra scarsa conoscenza di noi avrà sui nostri figli.
    Il contatto con la natura è ridotto a possedere qualche pianta da salotto o da giardino, la gita della domenica o le due settimane di vacanze all’anno. Come non sentirsi nel profondo insoddisfatti?
    Non siamo educati all’introspezione, condizionati dai canoni estetici e comportamentali odierni e perdiamo così il contatto con la natura da cui proveniamo. Trovo che l’ossessione di controllo sia la nostra rovina: è così che poi finiamo con il non accettare la morte, che viene vista come un tabù, una cosa “cattiva”, anzichè parte del viaggio.
    Posso in parte capire la rabbia ed il dolore di alcune persone che hanno commentato questo articolo e che probabilmente hanno perso qualcuno di caro, come anche a me è successo. Posso anche capire coloro che contesteranno le mie parole perchè “al di fuori della comune visione”.
    Invito comunque tutti a riflettere sul significato di “ufficiale”, di “normale” e a chiedersi che cosa ci spinge ad affidare la nostra esistenza a tali modelli.
    Un augurio di salute a tutti. Non ha senso farsi venire la pressione alta per un articolo che propone una visione diversa da quella a cui si è abituati!

    PS:
    Se poi si confida tanto nel farmaco, si vada a cercare su internet articoli riguardo al disastro ambientale operato da Bayer e ci si ponga qualche domanda etica.

  25. Federico A. Gen 25,2015 13:18

    Credo che la demagogia sia fortemente inutile e dannosa quando si parla di un male così orribile. Quello che noi persone comuni registriamo ogni giorno è un puntuale incontro con la morte dei nostri cari e un appuntamento ripetuto con cure devastanti. Le terapie tradizionali non sono quasi mai risolutive. Credo seriamente che la medicina debba arrendersi a cure che spesso hanno dei fondamenti ma che troppo spesso vengono contrastate e ritenute efficaci dal mondo scientifico. Se le risorse economiche potessero essere destinate ad alcune cure alternative forse troveremmo una soluzione di sostegno al malato ma con ogni probabilità piangerebbe chi ride oggi. Basta per favore… il vero cancro è la speculazione sul dolore degli altri.

  26. Antonio Mar 7,2015 18:36

    Fonte La Falsa Scienza di Silvano Fuso, Carrocci Editore]
    Si tratta di una panoramica impressionante per numero e soprattutto per impudenza pseudoscientifica. Ciò nonostante ancora oggi sopravvivono soprattutto sulla rete diverse terapie anticancro nonostante le dimostrazioni di inefficacia e pericolosità delle cure. Proprio così perché non è vero affatto che “ essendo naturali” debbano essere considerate innocue. Basti pensare che diversi chemioterapici tossici sono pure loro naturali perché derivano da piante o alghe marine.

Leave a Reply