Sconfigge il Cancro Diventando Vegano (Video) 8

Attenzione, questo articolo è stato pubblicato con scopo puramente divulgativo. Quanto riportato non può sostituire in alcun caso il consiglio di un medico.

Nell’articolo precedente abbiamo introdotto la storia di Antonio, un padre di famiglia a cui vengono diagnosticati una serie di tumori nel corso degli anni e che diventerà vegano per sconfiggere il cancro e salvarsi la vita. Prima di proseguire la lettura, vi consigliamo di leggere il precedente articolo se non lo avete già fatto.

Il Cambiamento…

Antonio cambiò così il suo regime alimentare, spostando il più possibile la sua alimentazione verso i cibi vegetali (possibilmente crudi). E’ stato oramai provato che le proteine animali (ma anche lo zucchero) ed i cibi raffinati infiammano e acidificano l’organismo: è la scienza stessa a dirlo, i cibi vegetali sono un valido aiuto nella terapia delle malattie.

Leggi anche: Limone e Bicarbonato contro il Cancro al Colon

Il suo primo cambiamento fu quello di cominciare a nutrirsi solamente di succhi verdi, estratti da verdure verdi, amare, a foglia larga, aiutandosi anche bevendo acqua alcalina. Trascorso un po’ di tempo, introdusse anche una parte di cibi cotti (20%) alla sua dieta.

I succhi verdi facevano schifo, ma con la chemio.. si stava davvero male!

Dopo 3 mesi, si recò in ospedale per fare una TAC: il tumore era sparito e l’oncologo, incredulo, non sapeva come possa essere possibile. Per noi non è una novità, abbiamo già sentito parlare di persone che abbiano sconfitto il cancro con la dieta o eliminando i latticini e di sostanze naturali più forti dei tumori.

Nell’immagine sotto, è possibile vedere i due esami effettuati prima e dopo la cura.

I risultati della TAC prima e dopo la cura

I risultati della TAC prima e dopo la cura

La famiglia di Antonio è oggi vegana al 100%: hanno trasformato una tragedia in una passione. Antonio ha dichiarato di trovarsi bene, la sua vita è cambiata in meglio.

Leggi anche: “Medicina non cura, ma sposta i sintomi!”: Lo sfogo di un Medico Italiano

La Dott.ssa De Petris, il medico chirurgo specializzato in Nutrizione Oncologica che ha seguito Antonio durante il suo cammino, ha dichiarato che tutte le malattie reagiscono bene ad uno cambiamento della dieta simile a questo, in tanti casi è possibile guarire: ad esempio allergie, patologie dermatologiche, diabete, patalogie infiammatorie intestinali, colesterolo alto, patologie autoimmuni, tutmori, ecc. (ovviamente ci sono tanti fattori da valutare).

In ogni caso, un cambio del regime alimentare dovrebbe essere sempre accostato alla terapia che si sta seguendo.

Del caso di Antonio se ne sono già occupati il blog niclapress.com e di recente anche Le Iene. Ecco il video di un’intervista fatta ad Antonio e Massimiliano da Nicla Signorelli, buona visione!

Leggi anche: Marco sta battendo il Cancro: Ecco il Protocollo di sua invenzione

8 thoughts on “Sconfigge il Cancro Diventando Vegano (Video)

  1. bha Mar 17,2014 09:38

    Ho visto anche io il servizio e tutto questo caso nasce DDOPO che il signore ha fatto le cure, una sana alimentazione è consigliata anche alle persone sane, figuriamoci ai malati. Ma con la dieta sana dire che si guarisce il cancro ne passa. La vera domanda è perchè lo stai facendo? perchè disinformi!? tanto lo so che nella moderazione non pubblicherai.

    • RespiriamoVerde Mar 17,2014 09:58

      Nell’articolo è stato riportato più di quanto detto dalle Iene, visto che le informazioni provengono anche da un’altra fonte.
      Dunque non vi è nessuna disinformazione (ammenochè non reputi tale anche il servizio televisivo..),
      se pensi che abbiamo tralasciato qualcosa notificacelo e sarà riportato

      Grazie

  2. bha Mar 17,2014 13:43

    Si, ovvio, reputo disinformazione il servizio e condanno soprattutto quello ( https://www.facebook.com/pages/IEO-Istituto-Europeo-di-Oncologia/209483445445 , se scorri ci sono i riferimenti anche alla carne e comunque riguardo all’attendibilità delle iene, stamina docet).Comunque quando ho iniziato a seguire questo sito mi aspettavo più riferimenti al vivere in modo salutare e/o ricerche fatte in modo serio, piuttosto che una raccolta di teorie complottiste, frutto di opinioni e fatti spesso poco chiari o addirittura non verificabili.

    • RespiriamoVerde Mar 17,2014 14:49

      Quando si tratta il Cancro e malattie simili, non bisognerebbe parlar d’altro che di chemio e radio (volendo rimanere all’interno di quelli che sono i confini scientifici).

      Secondo noi è bene invece trattare l’argomento a 360°, anche perchè diffondere determinati argomenti può servire da stimolo a Ricercatori indipendenti e Centri di Ricerca per appronfondire anche altre strade.

      Una casa farmaceutica guadagna anche oltre 100.000€ all’anno per la cura di un solo malato di cancro, dubito che abbia interessi a ricercare cure alternative, magari naturali.

      Lunge da noi spingere chiunque ad abbandonare i consigli del proprio medico per perseguire altre strade, però crediamo sia altrettando sbagliato censurare altri tipi di esperienze che, sebbene in singoli casi e scentificamente non rilevanti, abbiano portato alla guarigione.

  3. bha Mar 17,2014 18:03

    Sono d’accordo, così stai aggiustando il tiro. Un conto è spronare le persone(che siano malati o ricercatori fa poca differenza) a ricercare metodi alternativi e sperimentati per curare questi mali così umilianti e violenti per la persona, un’altra è far passare l’idea che mangiando carne ci si ammala. Trovo spesso spesso siti e pagine gestite da vegani, vegetariani o animalisti che sono fondamentalmente misantropi e stanno acquistando sempre più consenso basato sul nulla, sulla disinformazione o sull’effetto pancia(magari mettono la foto del cucciolo, o del bambino africano che muore di fame) che con la causa che stanno portando non c’entra una beneamata, ed so che ci sono dei trust alimentari che finanziano questi gruppi per creare consenso e soprattutto una clientela per i propri centri. Piuttosto che ricercare la soia pregiata o la radice seccata o le alghe dovrebbero ricercare la moderazione.

    • RespiriamoVerde Mar 17,2014 18:15

      Gli estremi sono sbagliati sempre e comunque.

      In ogni caso, ci sono non fumatori a cui viene il Cancro ai polmoni e vegani che muoiono di questa malattia..

      Tutti dovrebbero curare il proprio corpo mangiando in modo sano ed evitando cibi troppo raffinati: questo è il messaggio che dovrebbe passare!

      Per il resto ognuno è responsabile delle proprie azioni..

  4. bha Mar 17,2014 18:31

    Oggi, che siamo nell’era dell’informazione a portata di tutti il vero problema è “l’attendibilità dell’informazione”, commento non per fare polemica, ma perchè sono stanco di leggere cose che non corrispondono al vero. Se queste cose non avessero modificato quello che si trova intorno a me allora non me ne sarei curato più di tanto, ma se questi soggetti vogliono che anche gli altri cambiano senza che ce ne siano effettivamente sia le basi che le motivazioni necessarie, allora, mi fa incazzare.

  5. Velia Giu 5,2014 12:50

    Purtroppo la questione è annosa: leggevo qualche giorno fa i post di giovani mamme alle quali è stato diagnosticato il cancro che si stanno letteralmente lasciando morire per seguire le cosiddette cure alternative, tipo l’alimentazione vegana. Bisogna essere molto attenti a non far passare il messaggio che la chemio è solo male e le alternative naturali sono tutte meglio… casomai come dite sopra l’approccio a 360° è ok… ma ricordare che senza chemio radio e terapie convenzionali nel 90% dei casi si muore!

Leave a Reply